Come Fare un Detersivo per Lavatrice




In ogni famiglia l'elettrodomestico più usato è di sicuro la LAVATRICE. Tanti modelli per ogni tipo di esigenza e con essi in commercio esistono tantissimi prodotti per la pulizia in lavatrice. Quasi ogni tipologia di indumento ha il suo specifico detersivo sui ripiani della grande o piccola distribuzione. Ma forse ancora pochi sanno che il DETERSIVO per lavare i panni è possibile farselo in casa, risparmiando tanti soldini e soprattutto scegliendo ingredienti naturali amici della pelle e dell'ambiente. 





Come Fare un Detersivo per Lavatrice

Un detersivo che possa essere chiamato tale deve avere al suo interno diversi componenti. 

il SAPONE
che esso sia auto prodotto o del tipo commerciale è bene sceglierlo il più naturale possibile.
Meglio sarebbe poter scegliere un sapone a base di olio di oliva o comunque a base di oli vegetali, senza altro all'interno.
Può essere in scaglie o fiocchi, in polvere, in gel o liquido.

gli ADDITIVI 
prodotti che intensificano il potere pulente del sapone. 
Tra i più utilizzati troviamo: 
gli Amidi (per ammorbidire l'acqua e quindi i panni) 
il Bicarbonato di Sodio (per il suo potere igienizzante ed assorbi odori) 
 il Carbonato di Sodio o Soda Solvay (per il suo potere detergente)  
il Sodio Borato o Borace (ottimo potere pulente, disinfettante e contemporaneamente agisce da anticalcare e addolcitore d'acqua)
il Percarbonato (sbiancante naturale, detergente e smacchiatore) 

i SEQUESTRANTI 
 proteggono da ossidazioni causate da metalli pesanti (ferro e rame) impedendo di dar luogo 
a reazioni ossidative a catena che possono dar luogo all'irrancidimento degli oli e dei grassi presenti nel sapone.
Tra i i più utilizzati troviamo: 
il Sodio Citrato (polvere cristallina simile all'acido citrico o allo zucchero semolato) 
la Soluzione di Sodio Citrato (soluzione ottenuta dalla reazione dell'acido citrico con il bicarbonato di sodio o con carbonato di sodio)

i CANDEGGIANTI (quando necessario)
quando occorrono smacchiano e sbiancano il bucato rendendolo anche otticamente pulito.
Tra i più utilizzati troviamo: 
l'Acqua Ossigenata  130 vol. 
le Candeggine auto prodotte (a base di acqua ossigenata e acqua distillata) 
il Percarbonato (sbiancante naturale, detergente e smacchiatore) 

gli AMMORBIDENTI (quando serve)
rispetto agli ammorbidenti commerciali che aggiungono un qualcosa nei panni del nostro bucato, 
quelli qui utilizzati hanno la funzione di rimuovere i carbonati e il sapone rimasti intrappolati 
tra le fibre degli indumenti dopo la fase di risciacquo, ridonando la naturale morbidezza ai tessuti. 
Tra i più utilizzati troviamo: 
l'Acido Citrico (anidro o in soluzione addizionato da una percentuale di oli essenziali) 
l'Aceto di Mele o Bianco (puro o addizionato di oli essenziali) 

Di norma, quindi un detersivo completo dovrebbe avere al suo interno ogni componente sopra descritto
 ma spesso in auto produzione si preferisce organizzare il proprio lavaggio utilizzando singolarmente le singole componenti ricordandosi sempre di non tralasciare i fondamentali (sapone, additivi e sequestranti).