Igiene e Cosmesi‎ > ‎

Olio di Cocco





L'olio di cocco fa parte dei cosiddetti oli vegetali e trai tanti è quello che contiene un elevata quantità di acidi grassi a media catena, stimati intorno all'84% circa. Probabilmente l'olio di cocco è tra gli oli vegetali quello meno usato nella cucina mediterranea, mentre rientra come ingrediente fondamentale nelle cucine orientali e come c'è da immaginare usato sopratutto ai tropici







Quest'olio viene estratto dalla noce di cocco (cocos nucifera), frutto della palma di cocco, riconosciuta nella tradizione indiana ricca di proprietà terapeutiche. La parte interna della noce di cocco, morbida inizialmente, tende a indurirsi con la maturazione fino a quando non arriva a contenere una alta concentrazione di olio di cocco, che viene estratto con una spremitura a freddo in modo che ne conservi inalterate le proprietà organolettiche. In commercio, meglio se Biologico, si presenta dall'aspetto giallo paglierino quasi bianco, praticamente quasi incolore, ed ha un lieve odore di cocco appunto. Si trova allo stato solido sotto i 24°C circa e si trasforma in forma liquida quando all'aumentare della temperatura esterna. Per le sue proprietà è un olio molto stabile che resiste quindi agli sbalzi di temperatura ed è di difficile irrancidimento. 



BENEFICI ALIMENTARI: 
Usato in cucina aiuta a prevenire e combattere infezioni virali, fungine e batteriche. Offre energia prontamente disponibile e supporta il sistema immunitario. Aiuta a proteggere dalle patologie degenerative e migliora la digestione e l'assimilazione. Può essere consumato crudo o cotto ed è dotato di ottima stabilità se impiegato anche per friggere. 




Benché poco conosciuto come ingrediente nella nostra gastronomia a noi occidentali è arrivato sicuramente l'eco delle sue innumerevoli proprietà eudermiche. Ecco che dalla cucina si sposta alla sala da bagno dove le sue proprietà lenitive ed emollienti regalano benessere alla nostra quotidiana toletta. L'olio di cocco, elasticizzante e naturalmente antivirale e antimicrobico si assorbe facilmente, non unge e nutre pelle e capelli. E' tra gli oli più ricchi per la pelle e lo si ritrova in tante preparazioni cosmetiche. Esso è infatti utilizzato da centinaia di anni dalle done polinesiane per idratare e nutrire pelle e capelli, donando alla loro pelle quella particolare morbidezza che tutti conosciamo. 






Nel nostro bagno possiamo utilizzarlo per diversi scopi, come: 


-  Balsamo per capelli - Lasciato in posa mezz'ora prima di uno shampoo sui capelli leggermente inumiditi, frizionato con un bel massaggio dalla cute alle punte dei capelli, o lasciato  in posa anche per una notte per un trattamento più intensivo, e quindi risciacquato. Rende i capelli luminosi e forti 


- Gel per capelli - Applicato in piccole quantità e senza risciacquo dona corpo ai capelli mantenendoli in forma.


- Per la cura del neonato e del bambino - calma le irritazioni e favorisce la normalizzazione delle screpolature e delle infiammazioni, combattendo gli arrossamenti da pannolino e micosi. Può essere utilizzato nel bagnetto (1 cucchiaio nella vaschetta del bimbo) per un bagnetto emolliente. 


- Creme viso e corpo - Può essere sostituito a qualsiasi crema per il viso e per il corpo o può essere combinato con altri ingredienti per creare cosmetici naturali. 


- Struccante viso - Utilizzato al posto di un abituale struccante viso ed occhi riesce a rimuovere ogni traccia di trucco, anche waterproof, donando idratazione ed elasticità alla pelle.




BENEFICI COSMETICI: 

Utilizzato in sala da bagno calma le irritazioni, favorisce la guarigione di dermatiti atopiche ed eczemi, idrata e nutre la pelle secca senza ungere, nutre i capelli senza appesantirli e previene efficacemente rughe e smagliature

  


 



N.B.: Foto e Video by WebSite


Lasciami un tuo Commento

Comments